Servizi

1. Toponomastica:

La STUDIO SIT srl è attualmente partner di riferimento HERE B.V e TOMTOM per le attività di rilevamento e mappatura sul campo della numerazione civica italiana.

Le attività di rilevamento si svolgono sull’intero territorio nazionale attraverso una reste di professionisti che ormai consta di circa 40 unità, formati presso la nostra sede di Savona attraverso programmi di educazione e selezione preliminare piuttosto rigidi. 

Allo stato attuale (2017) sulla totalità della numerazione civica italiana stimata dalla scrivente in 19.500.000 civici, disponiamo di una mappatura di proprietà rilevata sul territorio indicativamente pari a 10.000.000 di civici (i cui toponimi sono esattamene desunti dagli stradari ufficiali dei comuni). Tale copertura è pari a circa 4.000 comuni, corrispondenti ad una popolazione approssimativa di 38.000.000 di abitanti.

L’aggiornamento medio del nostro dato fa riferimento all’anno 2016. La copertura dei capoluoghi di provincia è del 92%, quella delle 130 città più popolose sfiora il 90% e quella dei comuni con oltre 40.000 abitanti si attesta oggi al 79%.

2. Aerofotogrammetria:

La tecnologia fotogrammetrica ha compiuto negli anni recenti sostanziali progressi, sopratutto a partire dall’avvento delle Riprese Aeree digitali, il cui sviluppo pratico aveva incontrato difficoltà fino a quando non sono state concepite camere in grado di garantire una copertura territoriale del fotogramma paragonabile a quanto avviene con la tecnologia analogica.
La STUDIO SIT & Location srl ha acquistato le attrezzature digitali che garantiscono a tutt’oggi la massima risoluzione disponibile sul mercato, caratterizzata fra l’altro da una dimensione assoluta del pixel pari a 6,0 micron.

Inoltre le elaborazioni 3D, gestibili tramite occhialini che supportino la tecnologia anaglife, consentono visioni tridimensionali reali alla stessa scala nominale della Ripresa aerofotogrammetrica dalla quale derivano. Esse risultano di grande utilità nell’ambito di applicazioni progettuali (ad esempio stradali e infrastrutture in genere) e divulgative.

ACQUISTO FOTOGRAMMI

3. SIT Urbanistico:

Le prime nostre esperienze in materia di Sistemi Informativi territoriali e Cartografia Numerica sono datate 1991-1992, quando tra i software con funzionalità GIS conosciuti si distingueva ad esempio Map Info versione 2.0 per Windows 2.1…

Tra il 1998 ed il 2002 STUDIO SIT annovera la realizzazione del SIT presso un buon numero di Enti Locali Territoriali della Liguria, del Piemonte e della Valle d’Aosta, a beneficio dei quali propone in prevalenza la piattaforma Autodesk, costituita, nelle realtà comunali più grandi dalla coppia di prodotti Autodesk Map ed Autodesk Mapguide.

Negli anni successivi, la società realizza progetti nell’ambito dei Sistemi Informativi Territoriali applicati ai Beni Culturali (es. Comuni di Chiavari e Sanremo), al Turismo (es. regione Autonoma Valle d’Aosta) e alla gestione dei Rifiuti Solidi Urbani, esportando le principali competenze maturate nella tecnologia SIT-GIS ed adattandole, creando loro attorno una interfaccia di consultazione più semplice ed immediata per una utenza non tecnica.

Nel 2005 è stato eseguito il passaggio delle applicazioni software proprietarie STUDIO SIT da piattaforma commerciale a Open Source, garantendo così agli Enti già serviti ed ai nuovi clienti la facoltà di scelta tra i due ambienti software di gestione, mantenimento e di erogazione all’esterno del SIT.

A partire dal 2017, in collaborazione con la OneTeam srl di Milano, gli Enti Locali serviti dispongono di un nuovo ambiente software concepito per un utilizzo multipiattaforma e adeguato alla personalizzazione dei servizi e delle attività più ricorrenti (CDU, visure urbanistiche), accompagnato dallo sviluppo integrato al SIT della componente BIM, che in ottemperanza di un recente dettato normativo, consentirà agli Enti Pubblici di inglobare la progettazione e le sue diverse implicazioni cartografiche, all’interno di ciascun Sistema Informativo Territoriale Locale.

4. Infrarosso Termico:

L’Infrarosso Termico è una radiazione che occupa una porzione dello spettro elettromagnetico denominata medio infrarosso ed è in grado di definire con precisione qualsiasi differenza di temperatura,a terra come su uno specchio acqueo (in mare o lungo il corso di fiumi,torrenti e canali a cielo aperto).

I sensori ad infrarosso termico hanno registrato recenti progressi in termini di risoluzione geometrica e radiometrica, tanto da agevolarne l’utilizzo anche da piattaforma aerotrasportata e per finalità quali l’individuazione di scarichi inquinanti su corpo idrico,di discariche abusive, nonchè la manutenzione e la diagnosi predittiva su reti ad alta tensione o su siti industriali e chimici.  Anche nel fotovoltaico si possono ottenere risultati sorprendenti: un semplice rilevamento consente di raggiungere numerosi impianti a pannelli e di verificarne il corretto funzionamento.

Se realizzati con metodo fotogrammetrico, i rilevamenti ad infrarosso termico consentono ad esempio , una volta identificati elementi di isolamento mancanti nei sottotetti, di realizzare cartografie della dispersione del calore negli edifici, così come carte tematiche descrittive di qualsivoglia tra le problematiche più sopra menzionate.